Il cardo di Scozia

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

A Contrapò, dove un orto su tutti raccoglie le varietà più particolari e bizzarre che si possano trovare per queste latitudini. A proposito di speciali varietà, chi non ricorda i famigerati girasoli giganti messicani VEDI POST SU OD : https://wordpress.com/post/ortoedintorni.wordpress.com/716

Quindi per il prossimo anno cardi da mangiare ma per questo solo splendidi fiori da ammirare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Annunci

“Ottobre piovoso, campo prosperoso”

Oramai i proverbi stanno diventando un abitudine! In realtà il titolo è solo un pretesto per presentare un pochino (fuori tempo massimo, devo ammetterlo) alcune immagini su cosa succedeva nel nostro orto in ottobre. Infatti il mese non è stato particolarmente piovoso. Per la prosperità invece non possiamo proprio lamentarci, visto che ancora sopravvivono in campo diverse piante di zucchine (prudentemente coperte con tessuto non tessuto) e due pomodori, nonostante in una notte, proprio dello scorso mese, le temperature siano arrivate a 3°.

Per cominciare ecco che intorno a metà mese è stato avvistato un simpatico bruchetto, sembrerebbe il macaone, particolarmente affezionato ai finocchi lasciati andare in fiore…DSC_0557

Eccolo forse il macaone

Eccolo il presunto macaone

La cosmos che ci regala una delle ultime fioriture che durerà fino al gelo..

DSC_0534

La cosmos e la sua magnifica fioritura

DSC_0544

Ed ecco che un alleato viene a visitarne un fiore…

…il lampone procede nella fruttificazione prostrato a terra, a causa della mia pigrizia nel non legarlo

DSC_0497

…ed ecco l’alieno (così disegnato vista la somiglianza ad una navicella spaziale)…

DSC_0440

 

 

 

 

DSC_0442

…il cavolo rapa, buonissimo mangiato ieri quello della foto in un’insalata con radicchio noci gorgonzola…

 

DSC_0473

…non è che tutto sia venuto bene però: ora i fallimenti, fragole belle sì, però…

DSC_0472

…bella anche la zucca, ma l’unica prodotta da questa pianta è rimasta grande come una pallina da tennis
DSC_0478

GV (foto RL*)

*Dopo avermi mentito, per settimane, su delle semine a cui tenevo moltissimo (effettuate poi solo dopo un semi litigio fuori tempo massimo intorno al 20 ottobre) RL, fotografa semiofficiale del blog ortoedintorni, si è sentita molto in colpa. Ecco spiegata l’insolita abbondanza di foto in un solo post.

Che tempo farà? chiedilo alla Calendula

Sì infatti! Se vuoi sapere che tempo fa, al mattino quando sono le sette guarda le tue Calendule e scoprirai da loro se ci sarà bello o brutto quel giorno. Fiori ancora chiusi vuol dire che pioverà, aperti invece avrete una splendida giornata di sole. E’ proprio con il primo sole e il primo caldo di primavera che la Calendula si fa strada tra l’erba seguendo la luce del sole,  ” […]Non a caso i latini la chiamavano Solsequium (che segue il sole), perché i suoi fiori sbocciano quando splende il sole e sono sempre rivolti verso di esso chiudendosi solo al tramonto. Il nome Calendula potrebbe derivare dal latino calendae ovvero “giorno” ed allude al succedersi perpetuo del tempo ” (  http://www.rosaselvatica.it/LaCalendula.pdf ).

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nel mondo, dove cresce, è chiamata in diversi modi:

In Italia è conosciuta anche come “Fiorrancio”, o fiore di ogni mese, ma sono diversi i nomi con cui viene identificata nel nostro paese, secondo le regioni: fiorrancio, calandria, calta, calendola, garofano di Spagna, in francese è “souci” (voce di probabile derivazione dal latino medievale “solsequium” cioè che segue il sole).

In greco viene chiamata kàlathos che significa coppa o cesta, alludendo alla forma del fiore.

In tedesco “Ringelblume”, per gli spagnoli è “yerba centella” mentre gli inglesi la chiamano “marigold”

(  http://www.rosaselvatica.it/LaCalendula.pdf ).

 

” (  http://www.rosaselvatica.it/LaCalendula.pdf ).

Be sure to wear some flowers in your hair

If you’re going to San Francisco Be sure to wear some flowers in your hair If you’re going to San Francisco You’re gonna meet some gentle people there…

Scott McKenzie, San Francisco.

E noi…figli d’un epoca non vissuta, eredi d’un passato di mancate rivoluzioni, ultimi discepoli dell’epopea del grande rock e ancora bruciati  dal sole di quell’estate d’amore di tanti anni fa a San Francisco, mai vissuta veramente, sognata però da sempre…

vi presentiamo i Nostri bellissimi fiori:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Cosmos

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sublime il fiore dell’aglio!!! Tagliato fine e aggiunto crudo ad una miscellanea d’insalate varie per goderne pienamente le proprietà benefiche

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

UN MOSTRO!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questo fiore è pura poesia…ma non ne conosco il nome, come per il suo vicino…

*** AI POSSIBILI E AUSPICABILI LETTORI DI ORTOEDINTONI CHIEDO: ***

*** MI SAPETE DIRE I LORO NOMI?! ***

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Calendula

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Pisello odoroso

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Anarchia di radicchio in fiore

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nobilissimo variegatissimo Tagete

Fior di carota

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Stupendo…e sempre affollatissimo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Sullo sfondo si vede che si sta preparando il mitico girasole gigante messicano…ma bisogna aspettare

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Qui si può vedere che le consociazioni all’interno di questo bancale non stanno ancora funzionando a dovere in quest’ultimo mini-sinergico.  Il terreno è ancora duro come il marmo e manca un adeguato impianto a goccia che copra questo spazio. Si può vedere alla destra del fior di carota un debilitato pomodoro. L’aglio è quello che anche in questi condizioni è riuscito bene, insieme a qualche scalogno

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questo è il motivo per il quale a volte decidiamoci di goderci ciò che sta fuori…Non potendoci godere ciò che sta sotto…! un ringraziamento speciale al popolo delle Limacce…

A.V.

d’un sol fiore non campa l’orto

Fiori ,fiori fiori! Il segreto dell’orto…E’ così almeno per il nostrro orto, ortoedintorni appunto…E’ nostra consuetudine infattifin dal suo principio riempire il più possibile d’infiorescenze d’ogni sorta il nostro bell’orticello. Se non travasiamo direttamente piante compere provvediamo alla semina homemade di quelli più comuni: dal tropeolo alla calendula, dal tagete alla coreopsis, dalla cosmos al girasole gigante messicano fino al pisello odoroso.

In aggiunta a completare l’orto giardino abbiamo l’usanza di lasciare andare in fiore una pianta per specie, in particolar modo le insalate, ma anche carote, aglio e cipolle. La ricerca della bellezza di questi fiori inaspettati, spinta inizialmente dal caso ( dimenticati di raccogliere in tempo la roba), poi per curiosità è infine diventato un piacevole e doveroso obbligo orticolo.
Ecco alcuni esempi:

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERACosmos

OLYMPUS DIGITAL CAMERApisello odoroso

OLYMPUS DIGITAL CAMERAtropeolo

OLYMPUS DIGITAL CAMERAtagete