ortoedintorni presenta ortaggi e varietà insolite – parte seconda – Purple Sprouting Broccoli

20150327_160826

In un viaggio a Londra, nel 2013, mi ero incuriosito di questi semi in un supermercato, tanto che ho deciso di comperarne una bustina. Seminati in giugno sono stati messi successivamente a dimora in consociazione con le altre piante.

Un problema nel nostro orto tanto “disordinato” è stato riconoscerli tra le diverse varietà. Infatti questi ultimi sono stati trapiantati insieme ad altre piante di cavoli; naturalmente non ci siamo preoccupati di distinguerli con targhette o di trapiantarli tutti nella stessa zona.

20150327_160459

Ecco qui un cavolo che sospettavamo essere un pourple sprouting, si è rivelato un romanesco.

Così lo scorso inverno abbiamo scommesso, rigorosamente perdendo, su quali fossero i purple sprouting. Per aspettare infatti la produzione di questa varietà abbiamo dovuto aspettare marzo quando sono iniziati a spuntare, prima timidamente, poi con più forza.

Immagine

Purple sprouting in piena produzione

Inizialmente fanno solo qualche cima ma ripagano con una produzione a scalare. La cosa più bella, a mio parere sono il colore dei broccoli così insolito e particolare.  Le piante diventano piuttosto grandi, si potrebbe pensare anche di legarle a un supporto contro il vento, anche se noi le abbiamo lasciate crescere liberamente. Una nota positiva è che sembrano interessare lumache meno degli altri cavoli.

Sin dall’inizio della produzione vanno raccolti i broccoli con una certa continuità; la pianta continuerà a produrre. La raccolta occupa un po’ di tempo perché, man mano che si procede con la stagione, la pianta fa più broccoli ma anche più piccoli.

Rispetto ai broccoli nostrani ha un sapore particolare, con un tocco di mandorla. Si possono cucinare sostituendoli ai broccoli normali, senza eccedere nella quantità di acqua usata per bollirli (io ne ho bollito mezzo chilo in mezzo litro), in modo da non sciupare il sapore.

20150327_161004

A sinistra ecco un’altra pianta, molto più piccola della precedente,                                                     consociata con delle fave

Un suggerimento, nel caso vi volesse avventurare nella coltivazione di questi broccoli, è quello di piantare diverse piante, in modo da avere una produzione sempre sufficiente a cucinarli senza dover aggiungere altre verdure. Con questa pianta si riesce a mangiare dall’orto anche in marzo aprile, quando, almeno da noi, ci sono pochissimi ortaggi (praticamente nulla, a parte l’onnipresente bieta).

GV (foto AV)

Annunci

2 pensieri su “ortoedintorni presenta ortaggi e varietà insolite – parte seconda – Purple Sprouting Broccoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...