Confidando nel Solleone…

Cari amici di Ortoedintorni,
il solleone è arrivato e con lui il massimo splendore del nostro orto. Incantevoli infiorescenze pullulano ogni dove. E’ fiorita la Coreopsis, la regina dell’orto, le graziose Calendule gialle e arancioni fanno a gomitate con i delicati fiori della Rucola selvatica. Le patate hanno fatto i loro fiori così come le Fave e il Pisello odoroso. Più fiori ci sono meglio è…e allora ecco che abbiamo deciso di lasciare andare in fiore alcune insalate, una per specie. Il caldo spinge le fioriture e queste attraggono i nostri insetti amici: coccinelle, forbici, formiche d’ogni sorta, api, insetti simili alle api ma più piccoli e senza pungiglione, libellule e tanti altri… Purtroppo il solleone di questi ultimi giorni avrebbe anche dovuto, in teoria, limitare l’attività dei nostri insetti nemici: lumache, limacce, chioccioline e tutte le altre varianti di “leccasapone” che tanto avversiamo…e che tanto sfamiamo. Invece no. Danni ingenti ai fiori, strage di alcune varietà di insalate, annientamento totale di altre. Quest’anno probabilmente il raccolto di patate andrà a quel paese, almeno a vedere le condizioni della pianta in superficie e solo immaginando il disastro che può celarsi al di sotto del suolo. Colpito e affondato anche il primo melone che si è affacciato alla vita qualche giorno fa. Stesso trattamento con le fave, con la spiacevole sorpresa una volta sgranate di trovare una limaccia ogni quattro frutti.
Le trappole che abbiamo installato, piccole casette di plastica,funzionano a dovere e una volta riempite di birra attirano le bestiole che ci vanno a morire dentro.
Le battute di ” caccia alla limaccia ” impegnano ormai quasi tutta la nostra attività orticola. La mattanza si svolge di notte o al mattino presto quando si riversano ad ondate fameliche pronte a divorare tutto. Il sole e il gran caldo avrebbero dovuto allontanarle o se non altro calmarle un po’ invece insieme alla pulizia dalle erbacce e ovviamente all’acqua da dare in quantità smodata ci consegnano la prospettiva di una estate di duro e assolato lavoro campestre.
A.V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...