La cinciallegra

cincia

Nell’ultimo post di ortoedintorni dal titolo ” indovina chi viene a cena “? si era parlato di un nuovo predatore dell’orto, l’ultimo arrivato, un bruco verde che da ricerche fatte parrebbe essere la Nottua. Questa  farfalla è notturna come dice anche il nome, si aggira tra fine estate e novembre a deporre le sue uova…sui cavoli. Un formidabile predatore di questa nuova convitata all’orto è la Cinciallegra. La lotta biologica è il nostro ” pane quotidiano ” perciò quando la settimana scorsa Giulio mi ha portato a casa una casetta fatta su misura per le Cinciallegre, non ho potuto fare altro che congratularmi con lui per il favoloso tempismo. Qui di seguito ho pensato di riportare la descrizione che ho trovato su ” Uccelli di campagna ” di Maurizio Bonora.

20131107_105229

” Questo vivace e irrequieto uccellino è noto a tutti ed è facile avvistarlo in quanto è possibile trovarlo in diversi ambienti. E’ specie molto utile all’agricoltura per il gran numero di insetti che essa caccia e per questo le sue abitudini sono state attentamente studiate nel contesto della sperimentazione della lotta biologica ( difesa delle piante con l’aiuto di predatori naturali di insetti ). E’ stato calcolato che una coppia di cinciallegre con otto piccoli già prossimi all’involo può portare al nido, in un solo giorno, più di 400 imbeccate, costituite da lepidotteri ( la Nottua! ), coleotteri,  imenotteri, ditteri ed emitteri, tutti dannosi alle colture. Siccome la densità di popolazione delle Cincie varia in base alla disponibilità di cavità da nidificare, è possibile raddoppiare o triplicare il numero presente in un territorio, istallando apposite casette nido. […] l’alta natalità delle Cincie è bilanciata da un’elevata mortalità […]; Soprattutto nei centri urbani dove nidificano nei parchi e nei giardini, spesso a poca altezza dal suolo, i gatti sono i maggiori responsabili delle predazioni di nidiacei, mentre nelle campagne i principali nemici sono gli uccelli rapaci e i corvidi “.

Per quanto ci riguarda i pericoli per le nostre Cincie potrebbero venire sia da Nancy, Ozzy, Pipoo, Torachiki e tutti gli altri gatti che si aggirano da queste parti,  sia dai rapaci vari che solcano i nostri cieli. Procederemo comunque all’istallazione della casetta sperando non rimanga sfitta per molto.

A.V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...